E’ arrivata l’estate e finalmente organizziamo la nostra prima uscita fuori porta. Dopo qualche anno torniamo nuovamente in Puglia, questa volta per un tour del Salento.

Avendo solamente due giorni a nostra disposizione, decidiamo di girare il Salento il più possibile noleggiando un’auto all’aeroporto di Brindisi (qui il nostro articolo a riguardo).

Giorno 1 del nostro Tour del Salento

Ritirata l’auto ci dirigiamo verso sud in direzione Torre dell’Orso. Da lì a pochi km ci attente la nostra prima tappa, i Faraglioni di Sant’Andrea: una località di una bellezza unica. Scogliere a picco sul mare, scavate dall’acqua e dal vento.

Una piccola spiaggia rocciosa e affollata ci accoglie per qualche ora, il tempo di qualche tuffo in quest’acqua cristallina. Dal mare lo spettacolo sui faraglioni è ancora più sorprendente e imponente.

Sono circa le 13, la fame chiama e non possiamo certo perderci la cucina locale, per cui ci mettiamo alla ricerca di un locale carino sul mare dove gustare piatti tipici e scopriamo Soul Food: un locale a Torre dell’Orso che offre piatti tipici salentini. Incuriositi dalle ottime recensioni decidiamo di provare, restando felicemente soddisfatti (ecco qualche immagine 👇) !

Pranzo terminato 👉 prossima tappa il nostro alloggio: Masseria Fulcignano, una tipica abitazione rurale nelle campagne di Galatone. Questa sarà la nostra casa per la notte.

Dopo il check-in, visto il caldo torrido di queste giornate estive, ci concediamo qualche ora di relax in piscina, prima della cena. Rapiti dalla bellezza di questa location, decidiamo di goderci l’atmosfera accogliente e cenare presso il ristorante della struttura ( qua trovi l’articolo completo sul nostro soggiorno in Masseria).

Dopocena, approfittando delle temperature favorevoli, raggiungiamo il centro storico di Gallipoli: una cittadina sul mare decisamente animata, tra vicoli popolati di negozi per tutti i gusti, ristorantini e bar. Peccato non averla visitata di giorno!

Giorno 2

Chiusi i bagagli, conclusa la colazione, ci mettiamo in auto, direzione Lecce, distante circa 30 minuti di macchina.

Raggiunta la città, decidiamo di parcheggiare nella zona del Castello di Carlo V, così da vedere comodamente tutto il centro storico. La prima tappa di questa visita sarà proprio il Castello di Carlo V, all’interno del quale visiteremo il piano nobiliare, il museo della carta pesta e le sue prigioni.

Terminata la visita ci dirigiamo a piedi verso l’anfiteatro romano, per poi proseguire verso la Piazza del Duomo, attraverso vie ricche di palazzi storici e chiese barocche, di negozianti e artigiani locali, una vera coccola per gli occhi e per l’anima.

Facciata Barocca
Interno del Castello di Carlo V
Piazza del Duomo

Conclusa la visita a Lecce decidiamo di dedicare il pomeriggio a Ostuni, a circa 1 ora di auto da Lecce e a 20 min di auto dall’aeroporto di Brindisi (una distanza non eccessiva che non ci farà perdere troppo tempo per il volo di rientro).

Ostuni, per chi non lo sapesse, è una cittadina in provincia di Brindisi, famosa per il suo centro storico imbiancato a calce. Una tradizione, risalente al periodo medievale, che serviva a garantire una maggior luminosità grazie alla luce riflessa del sole.

Qui vi consigliamo di visitare la Cattedrale di Santa Maria Assunta, gustare un aperitivo salentino al tramonto, passeggiare nella piazza in cui sorge la Colonna di Sant’Oronzo e perdervi tra le graziose vie del centro storico.

Finisce qua il nostro mini-tour del Salento, ma ci teniamo a fare un piccolo recap delle nostre tappe:

  • Torre dell’Orso
  • I Faraglioni di Sant’Andrea
  • Gallipoli
  • Lecce
  • Ostuni

Buon viaggio anche a voi nel cuore del Salento

da TravelTips

commenti